Domenica 28 ottobre

Sul Vangelo di oggi:

La domanda di Gesù al cieco sembra assurda: come si fa a chiedere a un cieco che cosa desidera? Eppure Gesù lo fa spesso: non dà nulla per scontato, ed esige che chi lo cerca si manifesti anche.

Il cieco esplicita la propria richiesta, ma non a uno qualunque: egli chiama Gesù “Rabbunì” (= mio maestro) come farà poi Maria Maddalena, nel giardino, la mattina di Pasqua.

Con Gesù bisogna esporsi: lui non è uno dei tanti potenti… ma colui che vuole avere un posto importante nella vita degli uomini. Non basta chiedere, bisogna riconoscere!

________________
d. Paolo Gherri
https://twitter.com/losgherrotwt

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...