Domenica 30 settembre

Sul Vangelo di oggi:

Nei Vangeli il tema della sequela (= andare dietro/seguire) di Gesù è fondamentale: Gesù non va ascoltato ma seguito! Credere e seguire si corrispondono.

Seguire Cristo crea identificazione con Lui: genera un “noi” che estende i confini e i significati della realtà e delle condotte (nel mio nome / siete di Cristo).

Ne deriva il necessario rispetto degli altri discepoli e di se stessi nel tutelare –anche in modo radicale– l’autenticità di questa identificazione con Gesù.

________________
d. Paolo Gherri
https://twitter.com/losgherrotwt

Annunci

Domenica 23 settembre

Sul Vangelo di oggi:

Quella di Gesù non fu una (semplice) morte ma una vera uccisione; e non fu neppure una cosa che (semplicemente ) accadde ma venne preannunciata consapevolmente.

In troppe circostanze, ormai, all’interno del cristianesimo l’uccisione di Gesù risulta emarginata: Gesù non è più il crocifisso ma (solo) il buono, il perdonatore…

La distanza tra il pensare divino e quello umano non si è mai ridotta, nonostante l’evento della croce: anche davanti alla croce gli uomini non sanno cambiare le loro aspirazioni.

________________
d. Paolo Gherri
https://twitter.com/losgherrotwt

Domenica 16 settembre

Sul Vangelo di oggi:

L’identità di Gesù sta nel suo essere "il Cristo" (=il consacrato di Dio per cambiare il mondo): non il guaritore o il perdonatore a cui spesso viene ridotto!

Cambiare il mondo è il significato di realizzare il Regno di Dio che il Cristo ha annunciato e inaugurato.

La croce/morte è la soglia di accesso a questo Regno che si realizza contraddicendo la mondanità.

Domenica 9 settembre

Sul Vangelo di oggi:

L’Evangelista Marco sceglie con attenzione quali guarigioni raccontare tra le migliaia operate da Gesù: (come per Giovanni) non si tratta di semplici miracoli ma di eventi simbolici.

Il viaggio di Gesù si svolge in terra pagana e il sordomuto ne è un simbolo: chi non ascolta Dio, non può neppure comunicare con Lui, è come “chiuso”.

L’operare di Dio non deve stupire le folle facendo notizia, ma creare fede in Lui da parte dei singoli: per questo va custodito e testimoniato come esperienza.

________________
d. Paolo Gherri
https://twitter.com/losgherrotwt