Domenica 2 luglio

Sul Vangelo di oggi:
Per “amare” padre, madre, figli, Gesù usa “phileo”: ciò che normalmente fanno gli uomini. L’amore per Lui, però, deve andare molto oltre.

Questo, però, non basta: c’è anche un “essere degni” di Cristo… un “essere alla SUA altezza” con quell’amare che è “agapao”. La croce!

La logica è evidente: “phileo” presuppone (e comporta) reciprocità; “agapao” NO! Amare-davvero non è ricevere ma dare… non trattenere.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...